wpid-QWERTY-300x203.jpg

27 set E se la tastiera che usiamo non fosse quella giusta?

image

Noi tutti i giorni usiamo la tastiera qwerty sia su smartphone sia al computer.
“Qwerty? Mai sentita!!” il nome deriva dalle prime 6 lettere della prima riga della tastiera.
Ma è la tastiera giusta? La più veloce? La più comoda?
La risposta è… NO!
Ebbene si; la posizione delle lettere, l’utilizzo non omogeneo delle due mani ( si usa molto la sinistra) è stato studiato da Christopher Sholes nel 1964 per rallentare la scrittura.
All’epoca le macchine da scrivere avevano il difetto di incastrare le bacchette se si premevano due lettere quasi simultaneamente e per sbloccarle bisognava separarle manualmente.
Per aumentare la velocità di scrittura nacque la tastiera DVORAK che consentiva una velocità superiore del 20% rispetto alla qwerty!
image

Lo permette, come si può vedere dalla foto a destra, una distribuzione migliore dell’uso delle mani ma anche delle lettere che sono posizionate nella righa centrale cioè quella di partenza per le nostre mani.
Ma allora perchè usiamo QWERTY? Per assurdo l’aver rallentato la velocità di digitazione rendeva più veloce la scrittura, evitando che la macchina da scrivere si inceppasse. Quindi non sempre la configurazione migliore sopravvive nel tempo. 
 


Andrea Pavoni
andpavoni@gmail.com

E' il lato tech del FUBplus. Appassionato fino al midollo di informatica e tecnologia. Gran lavoratore, disponibile, paziente e amico fidato. Con un computer sarebbe in grado di conquistare il mondo!



Advertisment ad adsense adlogger