08 mar Festa della donna: Perchè l’8 marzo?

In tutto il mondo la festa della donna, ricorrenza con la quale di celebrano le conquiste passate e si rivendicano ulteriori diritti e pari opportunità, si celebra l’8 marzo. Ma perchè proprio questa data?
Una leggenda narra che la data fosse stata scelta per commemorare le centinaia di donne morte durante un incendio scoppiato in una fabbrica di New York nel 1908. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale le celebrazioni furono interrotte fino al 1917 quando, a San Pietroburgo, le donne guidarono una grande manifestazione che rivendicava la fine della guerra e che determinò anche l’inizio della Rivoluzione Russa. Il 14 giugno, poi, la Seconda Conferenza Internazionale fissò l’8 marzo la giornata internazionale dell’operaia.
In Italia, la festa della donna si celebrò per la prima volta nel 1922 per opera del Partito Comunista, per essere ufficializzata nel 1946 quando venne introdotta anche la mimosa come simbolo delle celebrazioni, essendo un fiore semplice che fiorisce nello stesso periodo dell’anno. Quella della mimosa è un’aggiunta italiana, ma la festa è internazionale e serve, oltre che a celebrare la donna, a ricordarne i diritti e le disuguaglianze che, purtroppo ancora oggi, sono un ostacolo con cuimolte donne devono fare i conti.

Auguri a tutte, oltre le gambe c’è di più, facciamolo valere sempre.

mimosa 
 


Giada Bugatti
giadabugatti@gmail.com

ventidue anni, ossessionata dagli accessori, ritardataria, insonne e logorroica.



Advertisment ad adsense adlogger