device-049458bbcff603e9316248aa02eaeedd

31 ott Ara, lo smartphone su misura

Nella vita di ogni essere umano c’è sempre un momento triste. Un momento in cui tutti gli dei ci sono avversi e la malasorte ci colpisce senza pietà. Quel momento in cui il telefono cade. Basta un pizzico di distrazione, un eccesso di rabbia o il sudore tra le mani, e il nostro cellulare ci scivola tra le dita per schiantarsi al suolo. Lo schermo si scheggia, la batteria salta, la fotocamera si rompe. un solo componente danneggiato e il costosissimo smartphone è da cambiare. Se solo potessimo mantenere i pezzi funzionanti. Un sogno proibito, ma che potrebbe diventare realtà in un tempo relativamente contenuto. Motorola ha infatti annunciato l’intenzione di lavorare alla produzione di un dispositivo open source dotato di pezzi separati ed intercambiabili. Un cellulare intelligente e componibile, al fine di abbassare le barriere concorrenziali, aumentare il ritmo di innovazione, comprimere i tempi di sviluppo.

                             motorola-project-ara-01_t

Project Ara vuole permettere agli acquirenti di decidere realmente quello che vogliono fare con il loro device, come sarà e quanto costerà. Essi potranno cambiare schermo, fotocamera, componenti hardware come la CPU e tanto altro – tutto – semplicemente sostituendo dei blocchi, collegati ad un unico circuito stampato, senza vincoli di produttore. Oltre a sostituire parti danneggiate si potrà quindi potenziare quelle obsolete, aumentando a proprio piacimento le prestazioni degli aspetti su cui si vuole puntare: per chi non ha particolari competenze può voler dire prediligere una batteria più potente, un processore particolarmente performante o sostituire il display scheggiato; chi mastica la materia potrà divertirsi agganciando alla struttura base, l’endo scheletro, anche componenti che esulano dal concetto stretto di smartphone. L’intenzione di Motorola è di rilasciare il kit di sviluppo questo inverno e di iniziare a snocciolare le novità nei “prossimi mesi”.

 
 


Carlo Bonardi
carlobonardi@hotmail.com

Ultimo arrivato del gruppo. Sportivo, estroverso, sempre sorridente, nasconde dietro un viso infantile le passioni di molti uomini: calcio, motori e la... scrittura!