image

21 nov Bip Mobile: il pennuto Warner Bros contro i colossi della telefonia.

Ve lo ricordate Bip Bip? Il fantasioso volatile della Warner Bros che scappa da Willy il Coyote a velocitá supersonica e provoca al povero carnivoro una miriade di contusioni? Adesso é cresciuto, e va all’attacco dei grandi operatori telefonici!

É ormai da qualche tempo che Bip Bip é ricomparso nei nostri televisori, come non succedeva da tempo (ormai i bambini preferiscono i gormiti ai LoonyToons, ma come facciano non lo so!), ma stavolta non c’entra l’ennesimo piano di Willy di catturarlo per mangiarselo; adesso Bip Bip non scappa, ma combatte.

É infatti nata Bip Mobile; nuova compagnia telefonica lanciata ufficialmente il 20 settembre che si pone come primo operatore telefonico low cost (ma per davvero!) in Italia. Bip Mobile in realtá non é una compagnia vera e propria, ma una MVNO (Mobile Virtual Network Operator) ossia una societá che non possiede tutte le infrastrutture necessarie per erogare il servizio, si appoggia alla rete di 3Italia, ma può comunque emettere SIM e dotarsi di un proprio prefisso telefonico.

L’obiettivo di Bip Mobile é conclamato anche dall’amministratore delegato e fondatore Fabrizio Bona: “un milione di utenze entro il 20 settembre 2013, per poi puntare ai cinque milioni nell’arco di quattro anni” e a giudicare dalle offerte proposte, i presupposti ci sono tutti.

L’offerta principale di Bip Mobile é la cosiddetta “3×3″ che permette di parlare a 3 centesimi al minuto e ricarica il proprio numero di 3 centesimi per ogni sms ricevuto; insomma, per ogni sms che ricevi puoi parlare un minuto gratuitamente.

Aggiungeteci pure che con 2€ a settimana si può navigare con 300MB di traffico per il proprio smartphone; certo, 300MB non bastano a chi utilizza la rete dati cellulare per scaricare le mail ma per chi usa internet semplicemente per comunicare tramite whatsapp e viber (nuova frontiera della messaggeria tramite internet) sono piú che sufficienti.

Ad un occhio attento e anche poco conoscitore del settore, il lancio di una compagnia a basso prezzo era nell’aria: infatti (guarda caso!!!) tutte le grandi compagnie telefoniche hanno cominciato a proporre contratti molto vantaggiosi (Es Vodafone Relax: minuti e sms gratuiti verso tutti + 1GB di internet a 39€/mese) ma hanno notevolmente alzato il limite temporale della durata del contratto stesso, aumentando da un minimo 12 mesi e massimo di 24 ad un minimo di 30 mesi ed un massimo di 60.

In altre parole; le compagnie hanno cercato di fare un favore a noi consumatori piuttosto che dare agio alla nuova concorrente Bip Mobile (della serie “il nemico del mio nemico é mio amico”) offrendoci sì un servizio molto vantaggioso e indubbiamente allettante, ma con un vincolo temporale considerevole.

Per chi di voi volesse informarsi, QUI potete trovare il sito ufficiale della nuova compagnia e farvi autonomamente un’idea delle offerte che Bip Mobile ha messo in commercio.

Che riesca o meno a far breccia nei nostri dispositivi ce lo dirá soltanto il tempo; certo é che se volevano tagliare le gambe alla concorrenza per entrare nel mercato della telefonia, difficilmente potevano trovare un modo migliore.

Da preda che scappa a predatore che attacca; che evoluzione, Bip Bip.. 
 


Giacomo Zobbio
jekstain@gmail.com

Studente di editoria, archivista delle dispense e co-fondatore del FUBplus. Simpatico, affabile e sempre disponibile; sa sempre cosa dire ed ha sempre una parola buona per tutti e per tutto. Twitter: @JekStain