lana-del-rey-complex-2

10 mag Spotlight | LANA DEL REY “Paradise Tour” : I was there!

Torino, Roma e Milano, tre date per conoscere il suo fan base italiano e portarlo in “paradiso”: con il concerto di martedì 7 Maggio a Milano, Lizzy Grant , in arte Lana Del Rey lascia la penisola tricolore alla volta di Madrid, per continuare il suo sconfinato tour europeo.
Come potrete evincere dal titolo , io ero c’ero!!! 
Ricordo la prima volta che ho ascoltato il suo singolo d’esordio Born To Die; ad attirarmi, l’alchimia tra la cover del primo album
e il titolo della canzone, che faceva un po’ “Emo” e un po’ “tocchiamo ferro va là” :

una volta letto il lyric della canzone decido di ascoltarla…e ne rimango stregata, stregata da una voce che ha il sapore di un ricordo, un sound delicato, suggestivo e che parla per immagini. In quel momento avevo già desiderato di saperne di più, di ascoltare ancora quella voce, di lasciarmi suggestionare dai personaggi dei testi…avevo già desiderato che avesse successo.

Fortunatamente non sono stata l’unico essere umano a riscoprire un piccolo lato hipster ed in breve dilaga la “Lana Del Rey feaver”: sfruttando la viralità di youtube e il fascino del suo nome d’arte, Lana riesce a tirare a sé sempre più consensi, che si riflettono nelle vendite del primo album Born To Die.
Le riviste la adorano e la vogliono sulle loro copertine…
..H&M ne fa il suo volto per la collezione autunnale e la Jaguar la vuole come sponsor
Con la ri-edizione dell’album di esordio arricchito di inediti nasce “Born To Die : Paradise Edition”, dove il boom delle vendite fa nascere l’esigenza di un tour promozionale.
E così eccomi lì al Mediolanum Forum di Assago, in compagnia di tre amici che hanno contratto il virus Del Rey: la scenografia del palco è occultata da una leggero telo bianco, ma mentre il palazzetto si riempie, è dovere della band di supporto fare gli onori di casa, ovvero i Kassidy.
Quattro uomini con la chitarra direttamente dalla Scozia: i ragazzi hanno talento, il sound è piacevole e per certi versi complementare a quello della star della serata…mmm vuoi vedere che…ma certo! Ad uno sguardo più attento riconosco nella band Barrie-James O’Neill , meglio conosciuto come “il boyfriend di Lana”..la serata si preannuncia interessante.

**guardate di cosa sono capaci le loro due voci : listen to Summer Wine**
I Kassidy fanno man bassa di applausi e abbandonano il palco, le luci si riaccendono e il palco viene preparato per l’ospite d’onore;
ho ancora 5-6 minuti prima che inizi il concerto, quindi decido di accendere il “Fashion police’s radar” per ingannare il tempo…e scrutando il parterre trovo qualcosa che solletica ad oc la mia attenzione…
…un decoltè mid-heel color corallo, pantalone/ jeans nero, camicia e un cappello… leggo negli occhi della mia amica la stessa indecisione…
non sarà..? Ma no..che voui che ci faccia qui..?no, ma ..è LEI???
Studio il profilo, poi vedo un bracciale borchiato non ho dubbi e quando la vedo fare foto con alcuni fan ho la certezza al 179000 % Ladies & Gentleman….
Per chi non mastica il “fashionese”, sto parlando della direttrice di VOGUE giappone: estrosa, unica e geniale.
I minuti passano e mentre cerco un modo di scendere dalla tribuna e fare una foto con lei..
#LightsOut …mi sa che iniza il concerto!!
 
Sullo stage un batterista, un pianista, delle violiniste e una chitarra elettrica: qualche vocalizzo fuori campo e le urla assediano il
palazzetto, trasformatosi ormai in un cielo stellato che attende il suo angelo…e poi eccola…
VI HO INCURIOSITO?? CONTINUATE QUI—–> The Enchanted Boudoir

 
 


Stella Omenego
omenego.stella@gmail.com

Ironica, creativa,fashionista wannabe e blogger. Il mio motto? Puntare sempre alle stelle (o ai pan di stelle U.U) ! Tante collaborazioni nel cassetto e alcune già avviate: Diciamo che faccio parte della fazione: "giovani svegli( meglio se dalle 6 a.m) che aspirano a trovare un loro posto nel mondo e non hanno paura di rimboccarsi le maniche (sempre a 3/4 mi raccomando!)". Blog: http://theenchantedboudoir.blogspot.it/ Twitter: @stellaomenego