Topolino80

03 dic 80 anni di Topolino

Ha fatto compagnia a molti di noi e ancora prima ai nostri genitori; è stato il progenitore di una miriade di storie e racconti; è diventato il riferimento per eccellenza della sua categoria: no, non sto parlando di un programma televisivo qualunque o di una semplice rivista. Sto parlando del Fumetto con la F maiuscola, il mitico ed inimitabile “Topolino”.

31 dicembre 1932: è la data del primo fumetto formato giornale dopo le prime apparizioni su svariati giornali. Da quel primo numero sono passati ben 80 anni e una miriade di personaggio sono entrati a far parte di questo mondo: oltre a Topolino troviamo infatti il fidato amico Pippo, il cane Pluto, la fidanzata Minnie, l’acerrimo rivale Gambadilegno, l’ispettore Basettoni e l’alieno Eta Beta. Per non parlare poi del mondo di Paperopoli con lo sfortunatissimo Paperino e il cugino baciato dalla dea bendata Gastone, Paperoga, zio Paperone, Paperina, Qui, Quo e Qua e chi più ne ha più ne metta (pensate solo che tra poco uscirà il numero 3.000!!)

Ben 80 anni di avventure e storie che ci hanno tenuto compagnia: proprio per questo è stata da poco inaugurata a Milano la mostra “Storie di una storia”, realizzata da The Walt Disney Company Italia in collaborazione con Fondazione Franco Fossati.

Il percorso espositivo illustra come Topolino si sia evoluto insieme ai suoi lettori, componendo sotto gli occhi dei visitatori una lunga e avvincente storia che ha ancora tanto da raccontare. Un percorso espositivo diviso in 9 sezioni per gli 8 decenni di storia del topo più famoso del mondo, tra documenti, copertine, albi e immancabili gadget, come il Topowalkie, tutti provenienti dagli archivi Disney e dalla stessa Fondazione.

Per tutti gli appassionati e gli interessati la mostra sarà visitabile fino al 20 gennaio presso il museo WOW Spazio Fumetto a Milano, viale Campania 12. 
 


Giacomo Tampalini
giacomo.tampalini@alice.it

Solare e divertente, appassionato e intraprendente, professionale e disponibile. Tecnologia e news dal mondo sono la sua specialità. Il suo più grande debole? Gli angeli di Victoria's Secret!