testiamoci

07 mar “TESTIAMOCI”, LA PREVENZIONE E’ VITA

“Brescia, con i suoi 3,8 casi ogni 100 mila abitanti, è la città italiana maggiormente a rischio per la contrazione di HIV”. Notizia vecchia di quasi un anno, passata in sordina esattamente come il retrovirus responsabile di questa malattia immunodeficitaria. Eppure le malattie sessualmente trasmissibili esistono – o meglio Resistono – e in Italia Resta alta anche l’attenzione.

testiamociDa circa tre anni, a bordo di un camper adibito ad ambulatorio medico, i militi della Croce Bianca pattugliano i luoghi della movida bresciana, offrendo la possibilità di effettuare alcol test e prove AIDS non invasive in forma gratuita e anonima. Succede grazie al progetto “Testiamoci”, lanciato nel 2011 dalla Croce Bianca di Brescia in collaborazione con la Circoscrizione Centro e A.C.A.T (Associazione Club Alcologici Territoriali) .

Da venerdì, il furgoncino riprenderà il suo viaggio. Prima tappa: la zona del Carmine (via Nino Bixio e via Fratelli Bandiera), cuore del divertimento notturno. “L’obiettivo – afferma il presidente della Croce Bianca di Brescia Filippo Seccamani Mazzoli – è sensibilizzare i più giovani sui rischi dell’alcool e dell’ HIV. La forza del progetto è proprio quella di schierare ragazzi che parlano ad altri ragazzi, perché spesso la parola di un coetaneo vale più di mille altri consigli”.

Secondo le stime, circa il 64% delle persone malate di AIDS non sa di essere sieropositivo. Dei 1200 test effettuati durante il primo anno di osservazione a Brescia, sfortunatamente tre hanno avuto esito positivo e l’anno scorso due ragazzi hanno sperimentato sulla loro pelle il potere della prevenzione.  “Oggi – ha continuato Seccamani – il contagio avviene prevalentemente per via sessuale, eppure i nostri ragazzi sono al penultimo posto in Europa quanto a conoscenza delle malattie sessualmente trasmissibili. Per questo bisogna lavorare su educazione e informazione”.

Lontani dall’essere definitivamente debellati, AIDS e alcol continuano a mietere vittime anche in provincia di Brescia “per questo è importante continuare a parlarne, a informare, a offrire alternative” conclude il presidente.

Prevenzione è libertà di vivere, sorridere e amare. Non perdiamoci tutto questo. 
 


Giulia Bosi
bosi.giuli@gmail.com

simpatica e solare, laureanda in giornalismo e aspirante professionista, vi porterà nel cuore di Brescia, facendovi scoprire gli ultimi eventi e le ultime novità!