patti-smith-horses-lp

15 mar Feticci Rock – Puntata 3 – La camicia bianca

Con la camicia, si è tutti più boni. Sarà forse per questa sorta di legge universale che quello che da sempre è considerato il simbolo dell’eleganza è diventato una pietra migliare dell’armadio di ogni rocker. La camicia, se è bianca ancor di più, regala ad ogni uomo quel tocco in più che fa spesso sospirare noi donzelle, sia che venga portata un po’ aperta e “selvaggia” sia che venga abbottonata e portata slim.

 

Il primo a sdoganare il ruolo sartoriale della camicia fu Jim Morrison. Il look del re Lucertola è diventato celeberrimo: camicia di qualche taglia in più, leather pants, stivali e cintura. Nulla più per costruire un mito.

 

jim_morrison 2

Ma la più famosa camicia rock la vediamo sulla copertina di un altrettanto famoso album: Horses, di Patti Smith. Anche Patti puntò sulla semplicità: camicia bianca slim, pantaloni neri, bretelline e giacca portata con disinvoluta sulla spalla. Un look maschile, una sorta di Morrison più intellettuale, che conquista sempre di più le girls del pubblico rock’n’roll.

patti-smith-horses-lp

Negli anni ’80 la camicia cambia rotta, grazie a quel geniaccio di Prince. Prince la reinterpreta in stile barocco, in pompa magna con i suoi jabot.

prince purple rain

 

La camicia è un capo intelligente, perchè può essere continuamente reinterpreto, arricchito, personalizzato. Sta solo a chi la indossa di scegliere se metterla assieme ad una bella giacca, o usarla per fare la rivoluzione.

Lana del Rey

Lana del Rey

Jil Sander

Jil Sander

 
 

Jennifer Guerra
jennifercoursonguerra@gmail.com

"A noi ci piace un casino confondere le idee, ma ci piacerebbe anche farvi ballare, ve lo garantisco"